Category Archives: Parlano Di Lui

The Childhood of a Leader – svelato il ruolo di Rob + Michael Epp si aggiunge al cast

Robert Pattinson, Juliette Binoche e Tim Roth non sono i soli protagonisti di The Childhood of a Leader ,  Michael Epp infatti si aggiunge al cast col ruolo di Mr. Advisor.

Intanto una screen di English.crew-united.com ci informa che Robert interpreterà Charles. [qui la sinossi del film]

crew
 leader actor

PATTINSON RUBA LA SCENA! THE ROVER – recensione a 5 stelle

DIRECTOR CUT MOVIES.COM:

Robert Pattinson The Rover trailer

The Rover è ambientato in una versione futura dell’ Australia occidentale, dieci anni dopo il crollo economico globale. Si segue la storia di Eric (Guy Pearce), un sopravvissuto violento in questo paese desolato, dopo che la sua auto viene rubata da un trio di teppisti feriti, di ritorno da una recente rapina non riuscita. Eric si imbatte in un giovane straniero, dalla mente semplice chiamato Rey (Robert Pattinson), che succede sia anche il fratello di uno dei ladri d’auto. Rey è l’unica speranza di Eric per riprendersi ciò che è suo.

Sono entrato a vedere questo film senza saperne davvero nulla.
Posso vedere solo 4,o forse 5 film al Sydney Film Festival di quest’anno e questo era il primo della partita. Non sapevo niente al riguardo, se non un paio di foto che avevo visto sul sito del SFF e così questo film mi ha davvero sorpreso. Non solo è il miglior film australiano che sia stato fatto da molto tempo a questa parte, ma è anche uno dei migliori, se non il miglior film uscito nel 2014 finora.

Robert Pattinson ruba la scena con la sua performance innovativa, Guy Pearce gli sta troppo indietro.
Robert Pattinson non è un cattivo attore, è solo il materiale tipo la saga di Twilight che abbassa il livello della sua credibilità.

Continue Reading →

Nuova outtakes di Robert da “Les InRockuptibiles magazine” + intervista

Sulla rivista Les InRockuptibiles abbiamo un Pattinson nella vasca *_* Che dire? MAGNIFICO !
 photo croppedSanstitre2.jpeg

“Sapete se c’è in giro Leos Carax? ” chiede Robert Pattinson ingenuamente . (Camicia bianca e e maglietta color cachi bucata ) quando evochiamo Juliette Binoche e  “Les amants du Pont Neuf ” , uno del suoi film preferiti.

Noi gli spieghiamo che il padre di “Monsieur Merde” (film del regista Carax nota nostra) non è un frequentatore dei party a Cannes, ma è probabile imbattersi in lui ogni mattina , al momento della colazione con un cornetto e caffè in un bar della XXma via a Parigi.

“Wow, seriamente ? “ Rob sembra essere pronto a lasciarci per saltare su un treno ad alta velocità diretto a Lione . Un film di Carax con Pattinson ? Perché no? Nulla sembra essere vietato per l’attore British , che è diventato una star con la saga di Twilight , a cui è stata succhiata la linfa vitale dai paparazzi dopo la sua relazione (e rottura) con Kristen Stewart , e oggi è corteggiato dai più prestigiosi registi il mondo.

Continue Reading →

THE ROVER: David Michod parla di Robert

Brevi estratti  dal KIT PRESS per il Festival di Cannes 2014:
 photo rover1.jpg

D: Con quali criteri avete scelto gli attori?
MICHOD: Guy Pearce l’ avevo in mente fin dall’inizio. Interpreta un uomo della sua età , dotato di forza interiore e misteriosa,di talento e con una spiccata attenzione ai dettagli. Rob ( Pattinson ) è arrivato dopo . Ci siamo incontrati , mi è piaciuto e ha fatto alcuni provini per me, saggi superbi, pieni di vita, mai forzati o finti , e ce l’ha fatta. E poi c’è qualcosa di molto emozionante nell’avere l’opportunità di mostrare al mondo che una star anche sottovalutata e ridotto una certa immagine, è in realtà una ricchezza di talento non sfruttato . L’ho capito subito che Rob è un grande attore. E non vedo l’ora che tutti se ne rendano conto.
D:Se il personaggio di Guy Pearce è il ” Rover ” (il vagabondo, NDR ) come possiamo definire quella di Robert Pattinson ?
MICHOD: Anche lui un ” Rover” . Guy è un Rover nel senso di ” vagabondo ” . ma nell’inglese classico ” Rover “, è anche usato come  termine affettuoso per un cane.  Rob segue Guy ovunque,  un po ‘come farebbe un cane smarrito.

FONTE

David Michôd parla del casting di Robert

imagebam.com

Avere Robert Pattinson al tuo fianco ha senza dubbio aumentato la quantità di flash sul tappeto rosso, l’altra sera. Sì, ci sono stati momenti in cui mi sono reso conto che nessuno puntava la macchina fotografica verso di me [ride]. Il film vanta la scena più leggera di Cannes. E cioè nel momento in cui il personaggio interpretato da Robert Pattinson canta insieme a Keri Hilson da solo in una macchina. Sei la prima persona che me lo dice. Anche se potevo aspettarmelo. Quando facevo le interviste per ‘Animal Kingdom’ ad ogni press mi chiedevano di “All Out of Love”. Come hai scelto quella canzone? Una delle cose più difficili in questo film è stata l’ambientazione in un prossimo futuro,perché questo ha reso davvero difficili le scelte musicali. E allora ho pensato che il pop potesse essere ancora una sorta di genere funzionante , come l’equivalente di rock classico. Volevo a quel punto nel film ricordare alla gente che il personaggio interpretato da Rob è un ragazzo perduto, uno che in circostanze diverse avrebbe preferito le canzoni pop. Volevo solo che quel momento del film richiamasse il fatto che lui vorrebbe soltanto essere un ragazzo. A proposito della sua interpretazione, lui è una vera rivelazione in “The Rover”. Cosa ti ha portato a sceglierlo? L’ho incontrato ad meeting. Non ho ancora visto i film di Twilight. E non sento di averne bisogno. L’ho incontrato prima ancora di sapere che avrei fatto The Rover, e l’ho trovato immediatamente accattivante. Perché questo meeting se non sapevi nulla del suo lavoro? Non avevo visto nulla. E’ quella cosa strana che accade quando un film che hai fatto ha ottenuto una certa attenzione, preferisci gli appuntamenti al buio. E questo era uno di quei casi. Non sapevo niente di lui, ma mi piaceva. Era davvero intelligente, divertente e aperto. E apparentemente aveva anche un grande gusto. Aveva una conoscenza davvero interessante ed eclettica del cinema. Quando è arrivato il momento di fare i casting per The Rover ho avuto la sensazione che lui fosse la persona adatta, lo volevo nel film. Fortunatamente anche lui voleva farne parte. Voglio dire, l’ho messo sotto torchio. Abbiamo lavorato per tre o quattro ore durante il test della telecamera, ma già da subito ho capito di aver trovato la persona giusta per interpretare Rey. Le ore successive le abbiamo passate esplorando le possibilità di quel personaggio. E’ lui che mi ha aiutato a trovare il personaggio.

Recensioni Maps to the stars

Nella gallery della nostra pagina Facebook abbiamo raccolto le prime impressioni della stampa al film di Cronenberg. Qui sotto ne riportiamo alcune:


-Studio Cinelive Magazine- CRONENBERG TRUCIDA HOLLYWOOD CON UN FILM IPNOTICO

David è tornato! Dimenticate il cupo Cosmopolis o il semplice A Dangerous Method , Cronenberg torna di nuovo al suo dominio di preferenza: ruvido , trash con personaggi folli e un’atmosfera ipnotica. 

Maps To The Stars è come una rinascita della sua filmografia. Forse perché per la prima volta condivide codici del pamphlet in questa rappresentazione buia e incandescente di Hollywood, dove i falsi pretesti sono impostati come codici morali.

Una famiglia di pazzi , il ritorno di una stella , un giovane roquet , una piromane schizofrenica -poetica e un giovane autista di limousine con un sorriso predatore che scopa sul sedile posteriore:
Cronenberg si diletta su questi personaggi folli e questa cultura delle apparenze in un film molto passionale.
Maps To The Stars è crudo e ipnotico, tra realtà e fantasia , sogni e incubi. Fino a un finale gelido e violento perseguito con eventi sorprendenti.

Mia rivela il suo lato “fiore velenoso” , Robert Pattinson dimostra che è più di un bel viso e Julianne va verso quello che diventerà LA performance di una carriera che è già brillante. Proprio come Cronenberg , che si rinnova con questo cinema contorto , distinto e intelligente.

_________________________________________________________________________

-Movie City News-
Lo script di Wagner chiede agli attori di fare e dire cose perverse con una faccia seria, non avremmo avuto il film nella forma attuale senza Cronenberg alla regia che racconta la violenza e una capacità di dissezione psico-bizzarra. Ogni attore,soprattutto Julianne Moore, sorprende con il suo desiderio di seguire la corrente di dissolutezza. Mia Wasikowska è folle nel ruolo dipiromane. Robert Pattinson non ha più bisogno di dimostrare la sua autenticità in quanto vero e proprio attore. Ed infine Evan Bird nel ruolo di un esilarante stronzo narcisista. Ne siamo sicuri,Maps to the Stars diretto da Cronenberg e scritto da Wagner( è un film d’autore,cazzo) emerge a Cannes 2014, ed è il miglior film che il regista ha fatto dal 2005.

_________________________________________________________________________

Continue Reading →

Cannes 2014: Rob e Guy a Le Grand Journal

Ospiti in studio Robert e Guy parlano di THE ROVER e dei loro personaggi.

Video non andato in onda, della performance di Kyle Minogue

imagebam.com imagebam.com
 imagebam.com imagebam.com  
imagebam.com

Recensioni THE ROVER

Abbiamo raccolto nella nostra pagina facebook  le prime reazioni della stampa al film THE ROVER di David Michod con Guy Pearce e Robert Pattinson. Di seguito un breve assaggio.
imagebam.com

-LOS ANGELES TIMES-
PEARCE E’ ECCEZIONALE, PATTINSON E’ LA RIVELAZIONE!!

_________________________________________________________________________

-Movieplayer-
Questa atipica coppia di antieroi funziona anche grazie a due interpreti, con Pierce che ha qui forse uno dei migliori ruoli della sua carriera, recita con il fisico e con gli sguardi e illumina con la sua presenza ogni singola scena del film. Non è un attore che scopriamo certamente adesso, ma è anche un attore che da sempre fa “poco rumore” e vedendo performance del genere viene spontaneo chiedersi come mai. Per Robert Pattinson invece è un discorso esattamente opposto, perché è evidente che fino a questo momento ha raccolto molto più di quanto ha seminato, un po’ per il prolungato effetto Twilight e un po’ perché sembra particolarmente benvoluto da autori di grande spessore quali Cronenberg, Herzog, Gray; se finora quindi veniva abbastanza istintivo storcere il naso quando veniva nominato, da oggi in poi dovremo prestagli molta più attenzione, perché in questo film riesce finalmente a mostrare di che pasta è fatto e lo fa con un ruolo difficile, un ruolo in cui bastava davvero poco per risultare poco credibile se non addirittura grottesco e rischiare di rovinare così l’intero film. La seconda opera diretta dal talentuoso Michod è un film affascinante e riuscito per molti aspetti, ma certamente catturerà l’attenzione del pubblico soprattutto grazie alla presenza di Pattinson: il giovane attore ci regala qui la prima grande prova della sua carriera, ma ciò non toglie che è uno straordinario Guy Pearce a dominare il film dalla prima all’ultima inquadratura, con una presenza scenica straordinaria e degli sguardi che valgono più di qualsiasi dialogo. potente, ed è il genere di cosa che John Webster o Thomas Middleton e William Rowley avrebbero potuto scrivere se fossero nati nel 21 ° secolo : un incubo claustrofobico e disperato.

_________________________________________________________________________

-Cineblog-
L’intensità, quella vera, in The Rover attiene ai personaggi, al loro incedere lento in un modo che nessuno di loro riesce più a decifrare (e come potrebbe?). Sperduti, impauriti, in alcuni casi fuori di senno, anche quei comprimari “costruiti”, evidentemente fuori luogo, funzionano perché attraverso le loro stramberie, i loro atteggiamenti inquietanti, c’è tutta la tragedia di un contesto pericolosamente allo sbando. Il duo Pearce-Pattinson riesce alla meraviglia, aggiungendo uno strato ulteriore su cui varrebbe la pena soffermarsi in dettaglio se non si corresse il rischio di dire più del dovuto. Vi basti che senza di loro il film sarebbe proprio un’altra cosa – azzardiamo: fine a sé stessa addirittura. Il regista australiano trova in qualche modo un pertugio per infilarci qualcosa che punti pure allo stomaco, sebbene coperto da un manto di sana intellettualità (giusto per distinguere dall’intellettualismo), che più che alla citazione e alla cultura punta a ragionare su uno stato di cose. Per immagini. Come piace a noi.

_________________________________________________________________________

Continue Reading →

LIFE – Dane Dehaan parla di Robert

Articolo da independent.ie

Dane DeHaan ha rivelato di non aver fatto nessun  tentativo per diventare amico di Robert Pattinson prima che iniziassero le riprese di Life.

L’attore di “The Amazing Spider-Man” recita accanto al rubacuori di Twilight nel film drama di Anton Corbijn, incentrato sull’amicizia fra il fotografo Dennis Stock (Pattinson) e l’icona di Hollywood James Dean (De Haan).

“È un interessante rapporto quello che hanno. Stringono amicizia nel film, ma non sono amici fin dall’inizio” ha detto.
“Allora ciò che abbiamo fatto è stato quello di non provare a fare amicizia in anticipo. Siamo arrivati e da quel momento la nostra amicizia è iniziata. Quindi, come stava accadendo sullo schermo, stava accadendo anche nella vita reale.”
Il 28enne dice che loro hanno legato sul set, aggiungendo [su Rob]: “Lui è un ragazzo veramente bello, è totalmente rilassato ed è divertente da frequentare, così come è divertente stare sul set con lui, abbiamo passato bei momenti“.

Sir Ben Kingsley e Joel Edgerton sono altre star di Life, terminato di girare il 1° aprile.
“Abbiamo appena finito una settimana e mezzo fa ” ha detto Dane.
LIFE, che è attualmente in post-produzione, dovrebbe essere rilasciato entro la fine dell’anno.

Robert Pattinson and Dane DeHaan film 'Life' in Canada

*Beneficenza* Asta per la Canotta autografata da Rob per la Prostate Cancer Research Foundation

Robert ha un cuore d’oro, lo sappiamo, ricordate la notizia della canotta da maratoneta autografata e data per la causa ”Prostate Cancer Research Foundation”? (La notizia qui). Da oggi, su Ebay,  è possibile acquistarla…asta in partenza da £50.00 (QUI)

Buonafortuna ;)

$_58 1507824_10151878672517522_1593509857_n